Description

Rimini: la Notte Rosa batte la crisi, weekend da tutto esaurito

July 7, 2012   ·   0 Comments

Il primo pensiero va alle persone che ancora soffrono per il terremoto dell’Emilia. In un momento difficile per il Paese, ancora di più per i nostri corregionali dell’Emilia, siamo qui e a loro va il nostro primo pensiero, il cuore batte, non trema”

Con questo appello alla solidarietà lanciato dal Sindaco Andrea Gnassi è iniziata la Notte Rosa. Dal palco di piazzale Fellini, al momento del via al concerto di Giorgia, il pensiero della piazza straripante è andato ai cittadini emiliani colpiti dal sisma: tutti i presenti sono stati invitati a mettersi in gioco anche con la solidarietà attraverso l’sms 45500 e l’acquisto delle speciali T Shirt rosa realizzate dai Comitati Turistici. Da Rimini e dalla Romagna è arrivato un messaggio di speranza, una iniezione di fiducia anche per il Paese.

Anche con un ‘antipasto’ di pioggia e nuvole, la settima edizione della Notte Rosa si sta confermando ancora una volta prodotto turistico di traino, l’unico grande contenitore popolare capace di innovarsi, di raccontare chi siamo come solo noi sappiamo fare. Rimini c’è, ha voglia di scommettere e di essere protagonista, vera e propria locomotiva della manifestazione: ieri non c’era un metro che non fosse colorato di rosa, da Marina Centro a Viserba, fino a Miramare, in una scia ininterrotta di persone da piazzale Marvelli a Piazzale Boscovich.

Dei numeri si parlerà nei prossimi giorni, ma si può dire che questa settima edizione è iniziata all’insegna del tutto esaurito nelle strutture ricettive, nei ristoranti e nei pubblici esercizi con un flusso continuo di arrivi in stazione e ai caselli autostradali, già intasati sin dalla mattina di ieri. Solo l’aeroporto di Rimini, fra venerdì 6 luglio e domenica 8 luglio, conterà 136 voli per 15mila passeggeri complessivi nei tre giorni, provenienti da 31 città d’Europa. Un fiume di persone che si è riversato lungo la costa romagnola e che ha avuto Rimini quale cuore pulsante: dalla piazza festante che ha cantato assieme a Giorgia, al sold out registrato ai concerti di Maria Gadù, degli Incognito, di Maria Pia De Vito e di Nils Frahm, al grande successo per la sfilata di moda targata Donna Moderna sulla spiaggia, ai ritmi latini del Gran Caribe a Bellariva, per finire con la speciale alba punteggiata dalle note delle Variazioni Goldberg di Bach per la dedica a Tonino Guerra e alla sua Odiséa affidata al Teatro delle Albe.

“E’ nata come una scommessa – commenta il Sindaco Andrea Gnassi –  poi è diventata il Capodanno dell’estate degli italiani, poi ancora il weekend che ha sostituito di fatto il Ferragosto, oggi, dopo sette anni, possiamo dire non solo che la Notte Rosa ha mantenuto la magia e l’entusiasmo delle prime edizioni, ma che ha saputo rilanciare trasformandosi in una settimana intera – partita con il botto grazie alla prima edizione della ‘Molo Street Parade’ che ha attirato al porto di Rimini oltre 100mila persone -  in grado di portare alla ribalta Rimini e il mito della nostra Riviera, protagoniste di quel laboratorio di tendenze e di qualità che per decenni ci ha visto in prima linea sul fronte turistico”.

Uno straordinario connubio d’idee, di passione, di ‘mestiere’, unita a un pizzico di follia che ben si sposa con il tema della luna di quest’anno che porta il pensiero al nostro essere riconosciuti unanimemente come “lunatici”, personaggi eccentrici, un po’ folli e stravaganti, proprio come quelli descritti da Federico Fellini o da Ermanno Cavazzoni nel Poema dei lunatici che ha ispirato La voce della luna.

In tempi di crisi economica sono pochi quei territori che con un’operazione di sistema costruita sulla propria identità e sulla grande capacità organizzativa che li contraddistingue, sono capaci di far ritrovare fiducia e rapporti attraverso un’idea e un colore che si traducono in capacità di offrire mille opportunità in grado di intercettare i nuovi stili di vita, le esigenze di una domanda turistica sempre più evoluta, la voglia di stare insieme nelle piazze e nelle strade, vivendo il divertimento come occasione unica e irripetibile di unione e di comunione.

Ha centrato il suo obiettivo la scelta di scommettere su un parterre di ospiti femminili come Giorgia, Maria Gadù, Maria Pia De Vito, Sonia Bergamasco, Margaret Mazzantini, Loredana Bertè, Cristina D’Avena, abbinata a un tema come la luna che ha consentito di proporre argomenti nuovi in termini di comunicazione, di contenuti e proposte in grado di andare ben oltre alla semplice carrellata di concerti e di soddisfare ogni tipo di domanda, da quella più sofisticata a quella di massa, sfatando il mito che un evento popolare non possa essere di qualità, insieme al teatro, ai reading, alla poesia dialettale che danno ‘profondità’ ai personaggi e ai luoghi della nostra terra, Pasolini, Fellini e Tonino Guerra insieme al protagonismo di comitati, alle grigliate di pesce e alla voglia di leggerezza.

Il programma della Notte Rosa prosegue oggi, sabato 7 luglio, con il concerto spettacolo de I Soliti Idioti, preceduti sul palco di piazzale Fellini dal dj set di Radio 105 con deejay Giuseppe e Ylenia. A Bellariva un tuffo nel passato porterà il pubblico a vivere le sonorità, le mode e i costumi retrò con la serata evento Retropolis che vedrà come special guest Loredana Bertè mentre a Torre Pedrera protagonista sarà Cristina D’Avena. All’Hotel Le Meridien l’autrice Margaret Mazzantini presenterà il suo libro ‘Venuto al mondo’ mentre in centro storico alle 21,15 Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni saranno impegnati in un ideale dialogo fra Attilio Bertolucci e Pasolini. Domani, domenica 8 luglio, ad aprire la giornata sarà il concerto all’alba di Malika Ayane, mentre alle 18,15 al teatro degli Atti Sonia Bergamasco e Teho Teardo in una visionaria performance dedicata alla Ragazza Carla. A chiusura delle manifestazioni del centro storico due attesissimi concerti agli Agostiniani con il cantautore Dente (8 luglio ore 21,15) e il mitico jazzista Richard Galliano (9 luglio ore 21,15) con un omaggio a Nino Rota.

L’Amministrazione comunale rivolge un ringraziamento a tutti i protagonisti: i lavoratori, gli imprenditori riminesi, i media, i comitati turistici, le istituzioni, gli sponsor, le forze dell’ordine, che hanno reso possibile col loro impegno una serata di festa che si è svolta in sicurezza senza registrare incidenti. “Un grande grazie – sottolinea il Sindaco – anche a tutti i cittadini riminesi che con la loro passione e amore per Rimini hanno reso unici questa notte e questi giorni”.

By admin

Tags: , ,

Comments Closed


Readers Comments (0)


Sorry, comments are closed on this post.