Bologna: la Fiera del Libro per Ragazzi si conferma la più importante al mondo e nel 2013 ospiterà la Svezia

April 6, 2012   ·   0 Comments

La FIERA DEL LIBRO PER RAGAZZI 2012 – conclusa il 22 marzo a Bologna – si è riconfermata come la più importante piattaforma espositiva mondiale dedicata all’editoria per i giovani lettori. Una grande fiera che analizza il “libro” in ogni sua declinazione: dall’ebook alle tendenze, dall’illustrazione alla grafica, dall’innovazione ai contenuti.

Gli ingressi sono stati 27.000 con una presenza di oltre 15.000 operatori esteri (+17 per cento). Un valore che conferma l’unicità internazionale della FIERA DEL LIBRO PER RAGAZZI che ha registrato in questa edizione anche un +5 per cento delle presenze espositive internazionali.

DALLA FIERA IN CITTA’

Successo anche della nuova presenza in Piazza Maggiore del Bookstore voluto da BolognaFiere nell’ambito del programma Bolibrì che, insieme a Fieri di Leggere, ha di nuovo reso protagonista tutta la città.

Quella del 2012 è stata anche l’edizione di un rinnovato impegno sulla città che ha visto la realizzazione di oltre 200 iniziative, nell’ambito del programma Fieri di Leggere, organizzate in collaborazione con le maggiori istituzioni locali: Comune, Provincia e Regione.
BolognaFiere in particolare, con un notevole impegno economico e organizzativo, ha dato vita a un intenso cartellone di eventi rafforzando il proprio ruolo di promotore culturale.
Mostre, incontri e laboratori, hanno dunque animato il “fuori fiera” registrando grande successo, oltre 90.000 le presenze stimate.
Fra le iniziative organizzate direttamente da BolognaFiere, raggruppate dalla dicitura Bolibrì, la prima “trasferta in città” della Mostra degli Illustratori (fino al 7 aprile in Sala Ercole, Palazzo d’Accursio) e la mostra Two centuries after dedicata a Charles Dickens (promossa e organizzata da BolognaFiere-Bologna Children Book’s Fair, curata dalla Cooperativa Culturale Giannino Stoppani), ospitata da Fondazione Carisbo, nella sede di Casa Saraceni;, la mostra, omaggio al grande scrittore nel bicentenario della sua nascita, rimarrà aperta fino al 29 aprile.
Sempre nell’ambito di Bolibrì da segnalare l’importante successo del Bolibrì Bookstore; una grande libreria internazionale di 400 metri quadrati in Piazza Nettuno – realizzata dalla Fiera del Libro per Ragazzi in collaborazione con Librerie Feltrinelli e con il patrocinio dell’AIE – che ha proposto 2.500 titoli di 200 editori italiani e stranieri, con un focus speciale sull’editoria del Portogallo (Paese ospite d’onore in Fiera) e sui libri vincitori del BolognaRagazzi Award.

LA FIERA DEL LIBRO 2012

Nuovo dinamismo e qualità della produzione, attenzione alla multimedialità e alle nuove tecnologie, ma soprattutto ricerca artistica che diventa parte integrante di ogni collana editoriale, sono le tendenze condivise dagli operatori che da tutto il mondo si sono dati appuntamento a Bologna per pianificare le future strategie di business e sviluppare nuovi contatti.
Il panorama editoriale – italiano e internazionale – ha evidenziato, accanto alla qualità dell’offerta, una significativa caratterizzazione delle case editrici, a dimostrazione che ogni libro che arriva ai giovani lettori è il risultato di un progetto editoriale e del lavoro di un gruppo di persone che trasformano un’idea in un meraviglioso strumento di diffusione della cultura; senza penalizzare la fantasia a favore delle logiche di mercato, come invece spesso avviene nell’editoria per adulti. Il mercato dei libri per ragazzi, che leggono molto di più dei loro genitori – come ha confermato l’AIE (Associazione Italiana Editori) – ha dimostrato, ancora una volta, la sua dinamicità anche nel nostro Paese. I dati AIE hanno evidenziato una crescita del 2 per cento del mercato sull’anno precedente, con un valore pari a 202,2 milioni di euro. I giovani lettori sono, dunque, più brillanti degli adulti, leggendo più della media nazionale: se sono il 45,3 per cento degli italiani a leggere almeno un libro, per la fascia di età 6-17 la percentuale sale al 56,9 per cento (fonte Aie su dati Istat).
Il tema del “cosa e come leggeranno” i giovani di tutto il mondo ha fatto da sfondo all’evento che ha presentando le migliori proposte editoriali con uno sguardo alle nuove frontiere del libro. Al futuro del libro è stata dedicata una delle iniziative di maggior prestigio internazionale, la seconda edizione di TOC BOLOGNA (l’iniziativa organizzata da O’Really Media e BolognaFiere) che ha registrato quest’anno la presenza di 400 partecipanti. Nell’ambito di TOC Bologna è stata attribuita la prima edizione del BolognaRagazzi Digital Award il premio dedicato alle migliori applicazioni sviluppate per giovani lettori (nuova categoria del tradizionale premio della Fiera del Libro). Fra le oltre
250 candidature provenienti da tutte il mondo, la Giuria internazionale ha premiato Dans Mon Rêve (e-Toiles Editions, Francia).

2013: L’ANNO DEL 50° ANNIVERSARIO DELLA FIERA DEL LIBRO CHE DOVRA’ ESSERE UN APPUNTAMENTO STRAORDINARIO E MONDIALE PER TUTTA LA CITTÀ’; LA SVEZIA DI ASTRID LINDGREN SARA’ IL PAESE OSPITE

L’edizione 2013 della FIERA DEL LIBRO PER RAGAZZI sarà quella del cinquantenario e grande protagonista sarà la Svezia come Paese ospite d’onore. L’ambasciatore in Italia di Svezia Mrs Ruth Jacoby e il Direttore generale dello Swedish Arts Council Mr Kennet Johansson, hanno ringraziato il presidente di BolognaFiere Duccio Campagnoli, nel corso della conferenza stampa di annuncio della partecipazione del loro Paese, dichiarandosi felici di poter portare l’esperienza svedese, modello per attenzione ai bambini e ai giovani, proprio in occasione dei 50 anni della manifestazione.

A BOLOGNA DAL 25 AL 28 MARZO 2013

By admin

Tags: ,

Comments Closed


Readers Comments (0)


Sorry, comments are closed on this post.