Description

Ennesima “nota stonata” del governo. Scivolone Cancellieri su giovani e lavoro. Fornero contestata a Torino

February 6, 2012   ·   0 Comments

Prima la battuta sui laureati del viceministro Martone, poi quella sul posto fisso del premier Monti, poi di nuovo la Fornero sugli stessi argomenti e ora tocca al ministro dell’Interno, Cancellieri, continuare la serie di “figuracce” mediatiche che il governo Monti sta riuscendo a collezionare in poco tempo.

Questa mattina a Tgcom24 , Annamaria Cancellieri, é così intervenuta sulla polemica dei giorni scorsi riguardante la riforma del lavoro e il posto fisso:
“Gli italiani sono fermi, come struttura mentale, al posto fisso, nella stessa citta’ e magari accanto a mamma e papa’, ma occorre fare un salto culturale. Il mondo moderno tende sempre piu’ alla flessibilita’, bisogna confrontarsi con il mondo che e’ cambiato e Monti non voleva mancare di rispetto a chi non ha lavoro, e’ stata una battuta male interpretata ed enfatizzata”.
Insomma per la Cancellieri i giovani italiani vogliono avere il posto fisso a casa e accanto a mamma e papà perché sono fermi come struttura mentale. Così la interpretiamo a prima lettura. E’ evidente che la Cancellieri nel tentativo di difendere Monti ha aggravato ancor di più la situazione con una affermazione banalmente generalizzata e comunque lontana dalla realtà.
Su questa linea, infatti, é la risposta della Rete della Conoscenza, associazione studentesca, che commentano, secondo quanto riferisce l’Ansa: “Siamo sconcertati dalla presunta sobrietà di questo governo, che ormai ogni giorno insulta e si fa beffe di milioni di italiani, insultandoli con presunzione, dimostrando di non conoscere affatto la realtà del Paese”.
“Il ministro dell’Interno – spiega la Rete della Conoscenza – evidentemente non conosce i dati sull’emigrazione degli italiani. Nell’Unione Europea l’Italia è ormai il secondo Paese – dopo la Romania – per cittadini emigranti. Sono tantissimi i giovani coinvolti dal fenomeno migratorio, sia interno che estero. Ministro Cancellieri, altro che posto fisso a casa con mamma e papà. I giovani italiani emigrano anche troppo!”

Oggi, intanto, un gruppo di studenti ha contestato il Ministro Fornero nell’ambito dell’Inaugurazione dell’anno accademico dell’Universita’ di Torino. Al centro della contestazione i tagli al diritto allo studio – a livello centrale, cosi’ come a livello regionale – e le proposte di riforma del mercato del lavoro avanzate dalla stessa Fornero.

Oltre a cartelli e slogan urlati nella sala, dal palco dell’inaugurazione e’ anche intervenuto Nicola Malanga di LINK – studenti indipendenti, che rivolgendosi al ministo ha detto “Se la sua intenzione è riformare il mercato del lavoro eliminando ogni reale possibilità di stabilità e senza risolvere i problemi strutturali, almeno non dica che lo sta facendo nel nostro nome perche’ non è questo che chiedevamo e  chiediamo tuttora”.

By admin

Tags: , , , , , , , ,

Comments Closed


Readers Comments (0)


Sorry, comments are closed on this post.