Maltempo: gli aggiornamenti sulla situazione. In arrivo forti temporali al sud

February 5, 2012   ·   0 Comments

Il Sistema di Protezione Civile è al lavoro per fronteggiare le situazioni di disagio legate al maltempo che in questi giorni ha colpito prevalentemente le Regioni del Centro e del Sud Italia.La principale criticità riguarda la fornitura di luce, acqua e gas, interrotta in molte abitazioni private di Lazio, Molise, Marche, Abruzzo, Campania, Toscana ed Emilia-Romagna.
Interventi. Le risorse del volontariato di protezione civile regionale e locale sono attivate. Già da giovedì 2 febbraio il Dipartimento della Protezione Civile ha autorizzato le organizzazioni nazionali a integrarsi con le risorse locali dei territori colpiti dove necessario, anche per interventi specifici segnalati come particolarmente critici. Le squadre sono impegnate in assistenza e soccorso alla popolazione, trasporto urgente, attività sanitaria e altre attività tecniche.

Viabilità. È stata ripristinata piena percorribilità delle autostrade abruzzesi A24 Roma-L’Aquila-Teramo e A25 Torano-Pescara. In alcuni tratti si circola solo sulla corsia di sorpasso: in A24 tra gli svincoli di Tagliacozzo e Valle del Salto e in A25 tra il chilometro 115 e 111 oltre che in corrispondenza delle rampe di uscita e di entrata all’ altezza dello svincolo di Avezzano. Si circola sulla corsia di sorpasso anche nell’inteconnessione a Torano tra l’A24 e l’A25. Restano chiusi per il momento il casello di Tagliacozzo in A/24, sia uscita che entrata; i caselli di Magliano dei Marsi e Cocullo in A/25, solo in entrata in autostrada.
Le autostrade A/24 e A/25 sono percorribili con pneumatici invernali o con catene a bordo. Le vie di accesso in prossimità delle stazioni autostradali sono state sgomberate dalla neve per consentire lo smontaggio delle catene da parte dei conducenti prima dell’accesso in autostrada. Sull’E45 sono stati riaperti anche gli svincoli intermedi lungo tutta la tratta.
Il Centro Viabilità Italia, in seduta permanente dal 31 gennaio scorso, continua a monitorare la situazione stradale e autostradale.
La situazione della viabilità e del traffico è in continua evoluzione. Informazioni sono disponibili sul sito www.stradeanas.it e al numero unico “Pronto Anas” 841.148. Aggiornamenti inoltre dal C.C.I.S.S. al numero gratuito 1518, sul sito web www.cciss.it e con la nuova applicazione gratuita iCCISS per Iphone mobile.cciss.it. Per l’autostrada A/3 “Salerno Reggio Calabria” è in funzione, per le informazioni sulla viabilità, il numero gratuito 800 290 092.

Trasporto ferroviario. È in vigore il Piano Neve di Ferrovie dello Stato che prevede cancellazioni o limitazioni dei treni in circolazione. Prima di mettersi in viaggio è possibile verificare sui siti www.trenitalia.com, fsnews.it il programma di circolazione dei treni o chiamare il numero verde gratuito 800892021.

Condizioni metereologiche. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi, 5 febbraio, un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende l’avviso emesso nella giornata di ieri. Dalla tarda serata di oggi, domenica 5 febbraio, e per le successive 24-36 ore si prevedono precipitazioni anche a carattere temporalesco, su Sicilia – soprattutto settore tirrenico – e su Puglia, Basilicata e Calabria. I fenomeni potranno causare intense precipitazioni con forti raffiche di vento. Dalle prime ore di domani, lunedì 6 febbraio, e per le successive 24-36 ore si prevede il persistere di nevicate fino a quote di pianura su Emilia-Romagna, Abruzzo e Molise e dalla tarda mattinata su Marche e Campania, con accumuli da deboli a localmente moderati.

Il Dipartimento della Protezione Civile continua a seguire l’evoluzione di questa intensa fase di maltempo invernale: il primo avviso di avverse condizioni meteo è stato emesso il 30 gennaio con la previsione di nevicate fino a quote di pianura su Piemonte, Lombardia e Liguria. La previsione prevedeva l’estensione dei fenomeni su Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria, e a quote di bassa collina su Lazio, Abruzzo e Molise. Il 31 gennaio e il 1° febbraio sono seguiti altri due avvisi sull’ondata del maltempo che ha interessato l’intera penisola dove si sono registrate nevicate, temporali, temperature in calo e venti molto forti. Il 2 e il 3 febbraio – nei successivi avvisi – si ribadiva la persistenza di generali condizioni di tempo perturbato su gran parte delle regioni centro-settentrionali con nevicate anche a quote pianeggianti e la graduale estensione dei fenomeni al sud con quota neve lievemente superiore.

By admin

Tags: , , , , , , , ,

Comments Closed


Readers Comments (0)


Sorry, comments are closed on this post.