Description

Sindaco di Lecce su parole di Monti: “Quasi offensive verso i giovani”

February 2, 2012   ·   0 Comments

“Non condanno le parole di Monti, condanno la tempistica. In linea generale posso essere d’accordo con un concetto di flessibilità volta a ottimizzare le caratteristiche di ogni lavoratore e migliorarne l’impiego. Affermare però che il posto fisso è noioso andava bene 30 anni fa, quando le assunzioni erano un modo per creare valore aggiunto, o quando finiti gli studi, c’era un contratto sicuro che ripagava gli anni passati sui libri. Adesso no, adesso il momento storico è tutt’altro, adesso suona quasi come un’offesa, soprattutto verso i giovani, che di noioso conoscono solo le giornate passate in casa senza lavoro e prospettive”.

Sono queste le parole del sindaco di Lecce, Paolo Perrone (PDL), rilasciate su Facebook a commento dell’intervista concessa dal premier Mario Monti ieri sera a Matrix, nella quale aveva definito “noioso” il posto fisso rispondendo ad una domanda sulla riforma del lavoro. Le dichiarazioni di Monti sono apparse particolarmente infelici visto che proprio oggi il ministro Cancellieri ha ricevuto dai prefetti a Bari un forte invito a sbloccare la drammatica situazione della disoccupazione giovanile in Puglia. L’intervista di Monti é stata, per gli stessi aspetti, criticata anche da Capezzone (Pdl) che, pur d’accordo nel affrontare una riforma del lavoro, si é chiesto cosa sarebbe successo se fosse stato Berlusconi a pronunciare le frasi di Monti circa l’articolo 18 e il posto fisso.

By admin

Tags: , , , ,

Comments Closed


Readers Comments (0)


Sorry, comments are closed on this post.