Uberto Bonucci ( Team Italia, Osella PA9/90 #1)

C’è stata grande soddisfazione, nel “giro” della velocità in salita di auto storiche quando, ad inizio mese, venne annunciato il rientro nel Campionato Italiano della Coppa della Consuma, anticipata di data, per il 16, 17, 18 aprile, tornata dunque in auge nella collocazione che in molti speravano.

E’ la gara di velocità in salita più longeva d’Europa, certamente una delle competizioni automobilistiche più antiche al mondo, e dopo due anni di pausa quest’anno si ripresenta  dunque sulla scena tricolore come prima prova del Campionato Italiano Velocità in salita per Autostoriche (CIVSA) e sarà la 55^ edizione, certamente  il fiore all’occhiello di Reggello Motor Sport così come dell’ACI Firenze.  La macchina organizzativa lavora a pieno regime per il grande rientro, che oltre alle vetture storiche prevede anche al via le vetture moderne (ammesse nel massimo numero di trenta unità), tra le quali hanno già dato la loro certa adesione alcuni “nomi” di risonanza, che arriveranno alla competizione a titolo di allenamento per i loro futuri impegni. Ed anche per quanto riguarda la gara “tricolore” le adesioni sono già molte, ci si prepara quindi ad un grande avvio stagionale. Il periodo delle iscrizioni si allungherà sino al 12 aprile.

IL PERCORSO “CLASSICO”

Da Diacceto (nel Comune di Pelago) verso il passo della Consuma, passando da Borselli, abbracciati da colline che paiono disegnate da un pittore rinascimentale. Ecco il contesto in cui si svolge la Coppa della Consuma, su un nastro di asfalto lungo 8,450 chilometri da affrontare per due volte con le prove ufficiali del sabato (dalle ore 15,00 alle ore 19,00) ed una volta per sfida il cronometro e gli avversari in gara alla domenica, con il via alle sfide dalle ore 09,30.

LA GARA  “A PORTE CHIUSE”

Reggello Motor Sport, in concerto con le Autorità preposte e con le Amministrazioni locali comunica che la competizione sarà “a porte chiuse”, nel rispetto delle normative in vigore in materia di contenimento della diffusione del virus SARS-Cov2. Pertanto, si invitano appassionati e potenziali interessati al rispetto delle normative. Il poter accedere ai luoghi di gara (partenza/arrivo e paddock) sarà consentito esclusivamente agli addetti ai lavori nelle misure e nei criteri espressi dal protocollo sanitario vigente, al fine di evitare assembramenti di persone.

Comments

comments